Up

Frozen strawberry margarita: sì la vida te regala limones pìde sal y tequila!

By on 28 Maggio 2016

Perché preparare un frozen strawberry margarita.

Nonostante questo Maggio ormai in conclusione abbia avuto delle ricadute quasi novembrine, la necessità di trovare modi di dissetarsi e tenersi idratati è quasi febbrile, fra un ghiacciolo al limone ed un bicchierone di acqua e menta. Persino i frullati, ricchi di frutti e inno alla salute, iniziano a sembrarci troppo spessi e difficili da deglutire, a fronte dei trenta gradi e della cappa di calore sotto alla quale cerchiamo di non soccombere.

Complice l’acquisto di una versione più multitasking del mio fidato Magic Bullet, fuso dai miei recenti esperimenti salutisti, ho avuto la possibilità di sperimentare e perfezionare alcune ricette dei dissetanti frozen cocktails proposti nel mio libro delle ricette: fra queste il frozen strawberry margarita, che vi suggerisco caldamente illustrandovelo in pochi, semplici passi.

 

Come preparare un frozen strawberry margarita.

Ingredienti:

  • Ghiaccio a cubetti
  • Fragole fresche
  • Tequila
  • Sale & lime per ultimare la presentazione

Preparazione:

Dopo aver lavato e privato le fragole della rosetta di foglie tagliatele grossolanamente (a metà sarà più che sufficiente) e mettetele nel frullatore, insieme al ghiaccio: le quantità sono soggettive, ma fate attenzione a non eccedere con il ghiaccio. Frullate a più riprese, concedendo al motore del frullatore qualche manciata di secondi di pausa per evitare si sovraccaricarsi: capirete di aver ottenuto la giusta consistenza quando fragole e ghiaccio si saranno amalgamati formando una purea frozen, che ricorda quasi una granita. Aggiungete la tequila e riprendete a frullare per qualche secondo.

Nel frattempo prendete i bicchieri dove andrete a servire i drink e passate una fettina di lime sul bordo: poggiate poi il bicchiere a “testa in giù” nella saliera, o in un piattino con del sale cosparso, controllando che questo si attacchi al bordo.

Versate il composto nei bicchieri, terminate la decorazione con una fettina di lime incastrata sul bordo e i vostri frozen strawberry margarita sono pronti per essere serviti!

Qualche piccolo accorgimento e consiglio:

  • Il frozen strawberry margarita è composto di null’altro che purea di fragole, ghiaccio e tequila: la tequila ha un sapore particolare che non a tutti piace, perciò potete considerare di allungare il tutto con della soda. Io l’ho provato con la Schwepps al pompelmo rosa e devo dire che non è niente male!
  • Se il vostro frullatore dispone di più lame utilizzate quella a stella, non quella piatta: è la più indicata per polverizzare ghiaccio e ridurre la frutta in purea, utilizzando la lama sbagliata rischiate di non ottenere il risultato desiderato e compromettere il frullatore stesso.
  • Il sale non è puramente decorativo, ma parte del drink stesso: l’accoppiata sale & tequila è fra le più celebri, ma non fra le più amate, perciò assicuratevi di avere a portata di mano delle cannucce per i vostri ospiti, in caso preferiscano considerare il sale ornamentale.
TAGS
RELATED POSTS
Search