Up

Lana Del Rey, “born to die”, ritrova la sua “lust for life”

By on 21 Luglio 2017

[ ATTENZIONE! É consigliata la riproduzione del seguente album prima di proseguire la lettura. Perché si, ho sempre sognato di accompagnare un testo ad una playlist precisa, e quale occasione migliore del ritorno di Lana? ]

É tardi, già stavo dormendo, neppure so cosa mi abbia svegliata; il copione è quello classico – stropicciamenti vari, smarrimento, camminata alla cieca per raggiungere l’acqua in frigorifero. Un tragitto sufficientemente lungo da svegliarmi, almeno in parte. Il cellulare è illuminato da qualche tardiva notifica, così scorro distrattamente messaggi e home di Facebook e lo vedo. L’appuntamento dimenticato.

lana

Lana Del Rey torna, a due anni dalla pubblicazione di Honeymoon, con un nuovo album dal sound così inconfondibilmente hollywood sadcore: le canzoni sono piacevolmente zuccherose, più vibranti, scevre della consueta malinconia che ha portato molti ad etichettare Lana come un’artista “deprimente”. É come se attraverso le canzoni si potesse percepire la sua evoluzione – come se la sua discografia raccontasse una storia con un lieto fine, pur effimero che sia. Della profonda inquietudine che ha caratterizzato Born to Die e Ultraviolence resta appena una sfumatura, sufficiente a mantenere un confortante canovaccio melodico all’interno dei nuovi lavori, così differenti dalla musica di Lana come siamo abituati a goderla. Ammetto d’aver accettato con scetticismo il passaggio da “sometimes love is not enough” a “it’s enough to be young and in love”, ma già con “take off take off all of your clothes” mi aveva convinta: la prima canzone che la riproduzione casuale mi ha offerto è stata “Heroin”, che resta ad ora quella che più ho apprezzato, insieme a “Cherry” e “Groupie Love”.

Non so cosa voglia dire questo articolo, forse è solo un mezzo per sfogare entusiasmi notturni con qualcuno – ma se siete arrivati qui, per noia o curiosità, vi suggerisco di aprire Spotify e riprodurre Lust for Life; male che vada, vi avrò dato solo altro materiale di cui lamentarvi.

TAGS
RELATED POSTS
Search