Up

Citynsider: viaggiare per consigli, evitando cantonate

By on 15 Febbraio 2018

Prendete sei ragazzi, neolaureati, con tanta voglia di fare e mettersi in gioco. E considerate il loro amore per il viaggio (che non è uno dei nostri propositi per l’anno nuovo, ma dovrebbe), oltre al loro curricula accademico. A questi fattori aggiungete una riuscitissima campagna di crowdfunding su Indiegogo e otterrete Citynsider, una start-up internazionale, ma con un cuore tutto italiano.

 

 

Si tratta di una community di giovani viaggiatori – o aspiranti tali – dove gli utenti sono divisi fra usersinsiders: in questa differenziazione sta la logica di base del sito, ossia permettere a chi ha voglia di conoscere e visitare un luogo di farsi consigliare da chi il luogo l’ha vissuto. « Vogliamo evitare la logica delle recensioni online, stile TripAdvisor, evitare che un ristoratore si pubblicizzi, c’è una selezione a monte » è la spiegazione che offre uno dei giovani fondatori di Citynsider, che è sì una community, ma con un pizzico di esclusività. « Se ti iscrivi e basta nasci come user normale, una persona che visualizza i contenuti del sito, e se carica post rimangono solo sul suo profilo personale, mentre garantiamo che gli Insider siano persone che hanno certe qualità, che hanno vissuto o stanno vivendo in quel momento in quella città e i loro input nutrono la ricerca principale. » 

L’insider diventa quindi quell’amico che a lungo ha vissuto nella città che vorresti visitare e che sa consigliarti dove mangiare, bere, divertirti evitandoti ore ed ore di snervanti ricerche sui vari siti. Grazie a un algoritmo che crea dei match fra il profilo di un utente e la città che desidera visitare, users e insiders vengono messi indirettamente in contatto attraverso un limitato numero di suggerimenti in base ai parametri indicati e alle proprie esigenze: gli insiders, infatti, rimpinzano il sito di rapide ma dettagliate recensioni e diari di viaggio, tutti consultabili e dotate di informazioni precise, come contatti, orari di apertura e collegamenti al servizio di Google Maps.

 

citynsider

 

Un po’ community e un po’ social network, su Citynsider ogni utente è equipaggiato di un bel profilo vuoto, tutto da riempire con recensioni di posti visitati e travel diaries (che dovranno essere revisionate e approvate, sempre per garantire un servizio di una certa qualità), e su cui appuntarsi posti ghiotti che abbiamo adocchiato in momenti di scrolling a tempo perso e di cui speriamo un giorno di poter riscontrare i pareri positivi letti. Iscriversi è facilissimo, lo si può fare tramite email o attraverso Facebook. Perdersi fra i meravigliosi diari di viaggio e viaggiare un po’ a vostra volta attraverso le esperienze di altri è altrettanto facile. Le città momentaneamente disponibili sono Barcellona, Berlino, Dublino, Lisbona, Londra, Madrid, Milano, Palermo, Parigi, Roma, Torino: la voglia di espandersi c’è, anzi, è work in progress. E feedback positivi ci sono, e tanti anche. Basta guide datate e recensioni truccate, se avete voglia di scoprire una di queste città con gli occhi di chi la vive tutti i giorni, smartphone alla mano e scaricate Citynsider!

TAGS
RELATED POSTS
Search